NODO DELLA RETE ECOLOGICA DI VIA DEI TIGLI

panoramica Nodo della rete ecologica di Via dei Tigli

 

DESCRIZIONE

Quest'area è stata realizzata nel 2004 dal Comune di Anzola dell'Emilia, in collaborazione con la Provincia di Bologna, con finanziamenti derivanti dalla Legge Regionale n. 30/1981 per incrementare le aree boscate e gli habitat naturali della pianura.
Oggi rientra nella rete ecologica progettata nel territorio comunale con la funzione di nodo, vale a dire di area con funzione di serbatoio di biodiversità da cui le specie possono irradiarsi poi nel resto del territorio mediante altri elementi, lineari, con funzione di corridoio ecologico.
Occupa una superficie di 26.000 mq, in parte rimboschita ed in parte ospitante una piccola zona umida con canneti e arbusti igrofili cresciuti in corrispondenza della vasca di laminazione dello Scolo Garofalo.
Gli habitat ricostruiti sono quindi quelli tipici della pianura: il bosco mesofilo, la zona umida d’acqua dolce, il prato a libera evoluzione. Un percorso di visita permette di apprezzarne le diverse componenti.
L’area è già oggi utilizzata dalla cosiddetta “fauna minore”, vale a dire anfibi, rettili, farfalle, libellule, ma anche da una piccola comunità di uccelli di macchia e permette di valutare gli effetti degli interventi di riqualificazione ambientale del territorio e di funzionamento della rete ecologica.

Accesso marker accesso mappa

Contatti

  • Sustenia srl - Recupero e Gestione Ambientale
    tel. 051 6871051 - cell. 340 8139087
  • Uff. Ambiente Comune Anzola dell'Emilia
    tel. 051 6502166

 

 

 

ATTIVITA' ED EVENTI

Prossimi eventi

Nessun evento in programma

Eventi già svolti