IMPORTANTE - INFORMAZIONI COVID-19

I percorsi di visita delle aree naturali pubbliche sono liberamente fruibili secondo quanto previsto dai regolamenti di visita delle singole aree.
Per ragioni di rispetto del distanziamento sociale imposto dall’emergenza Coronavirus, i punti di osservazione e i capanni sono utilizzabili rispettando le direttive sanitarie, in particolare:
- evitare assembramenti (anche lungo i percorsi di visita)
- indossare la mascherina nei luoghi chiusi (es. capanni per l'osservazione naturalistica)

Nei capanni chiusi possono valere inoltre restrizioni specifiche sul numero di visitatori presenti in contemporanea, eventualmente indicati in specifici cartelli affissi su ogni capanno.
Ulteriori indicazioni di comportamento o restrizioni potrebbero essere richieste per le singole aree protette: raccomandiamo di informarsi preventivamente e fare attenzione alle indicazioni disponibili presso l'accesso delle aree.
La responsabilità dei comportamenti rimangono in capo ad ogni singola persona.
Si richiede la massima collaborazione e la massima responsabilità. Grazie.

PARCO LAMBORGHINI

panoramica Parco Lamborghini

 

DESCRIZIONE

Nel 2011 ha avuto inizio una interessante ricerca scientifica, promossa e finanziata dalla storica azienda Automobili Lamborghini, per studiare i diversi ritmi di crescita e assorbimento di anidride carbonica da parte di alberi di quercia.
A fianco dei 5 ettari dedicati al progetto scientifico e alle relative 10.000 querce piantumate, in collaborazione con il Comune di Sant'Agata Bolognese, è stato realizzato un "parco" aperto al pubblico e con finalità didattiche.
L'area è dotata di un percorso che consente di apprezzare un arboreto (rassegna di alberi delle diverse specie tipiche della pianura), un arbusteto, una zona umida palustre (ricostruzione dell'ambiente acquatico delle paludi), una zona umida lacustre (ricostruzione dell'ambiente acquatico degli stagni), un boschetto igrofilo (ricostruzione del bosco legato agli ambienti acquatici), un boschetto mesofilo (ricostruzione del bosco di pianura), una siepe e un filare alberato.
Oltre a queste rassegne si è aggiunta recentemente una raccolta di piante appartenente ai cosiddetti "frutti antichi". Si tratta di quelle varietà che sono state soppiantate da quelle più produttive che però allo stesso tempo necessitano di molti più trattamenti chimici.
Il percorso si sviluppa poi verso l'area del progetto scientifico, permettendo di osservare le migliaia di querce che costituiscono la fascia di rispetto attorno all'area di studio vera e propria. Attualmente l'area si presta particolarmente alla conduzione di attività volte al riconoscimento delle piante terrestri, palustri e acquatiche: una sorta di piccolo "Orto botanico" in attesa che cresca il vero bosco di querce.
Nei piccoli bacini in primavera possono essere osservati migliaia di girini di rospo smeraldino che nell'area hanno trovato un luogo di rifugio, ma anche la rana verde e recentemente alcuni tritoni. L'ambiente acquatico ricreato è particolarmente ricco di specie animali e vegetali e si coglie a colpo d'occhio la ricchezza di biodiversità che potremmo avere ancora nelle nostre acque se solo ci si impegnasse a tenerle più pulite.

Accesso marker accesso mappa

Aperture al pubblico per l'anno 2021

Da sabato 17 aprile 2021 a domenica 17 ottobre 2021
(eccetto il mese di agosto, quando il parco è chiuso)

  • sabato dalle 15 alle 19
  • domenica dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 19

Sabato 18/09/2021 l'apertura al pubblico sarà dalle 16 alle 19

Contatti

  • Sustenia srl - Recupero e Gestione Ambientale
    tel. 051 6871051 - cell. 340 8139087
    mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Comune di Sant'Agata Bolognese - Servizio amministrativo
    tel. 051 6818929
  • Automobili Lamborghini - tel. 051 681777

 

ATTIVITA' ED EVENTI

Prossimi eventi

Nessun evento in programma

Eventi già svolti